Io mediatore sulle navi da soccorso, così evito che i barconi si ribaltino

Grazie a Dio

Segnaliamo questo articolo che riteniamo molto interessante per chi ogni giorno lavora con i migranti.
La testimonianza di Ahmad Al Rousan, mediatore di Medici senza Frontiere, ci fa capire quanto è importante instaurare da subito un dialogo, fin dalle prime fasi di recupero in mare. E per farlo bastano davvero poche parole:
Non muovetevi, o la nave si ribalterà.
Siamo qui per aiutarvi, vi portiamo in Italia con noi.
Grazie a Dio siete salvi.
Grazie a Dio: un’espressione chiara per tutti, oltre le culture e le religioni. Ed è proprio da qui che si dovrebbe partire nel creare un dialogo, da quei concetti riconosciuti universalmente che aiutano a unire nella lunga strada dell’integrazione, concetti come solidarietà, ascolto, affetto. Perché è ciò di cui ogni persona ha bisogno.
Buona lettura.