Tirocini Formativi Retribuiti con il nuovo Bando Regionale “Direttiva per la realizzazione di Politiche Attive DGR 702 del 14/05/2013”

C.S.F.O. (Centro Studi Formazione e Orientamento), ente accreditato dalla Regione del Veneto per la formazione continua, organizza percorsi di inserimento o reinserimento lavorativo finanziati dalla Regione Veneto e dal FSE.

I percorsi sono rivolti esclusivamente a disoccupati, lavoratori in CIGS e CIG in deroga a zero ore, iscritti alle liste di mobilità (ex 223/1991 e 236/1993) o alla mobilità in deroga. Mirano a formare e inserire/reinserire nel mondo del lavoro quattro tipologie di figure:

– Addetto web e social network marketing: si occupa di gestire e mantenere aggiornato il sito web aziendale, nonché di promuovere prodotti/servizi ai potenziali clienti tramite i canali social network

– Impiegato/a commerciale: gestisce la documentazione relativa ad acquisti e vendite, mantiene i contatti con clienti, fornitori e forza vendite.

– Export Manager – Paesi Emergenti: coordina l’ingresso e la presenza delle aziende nei mercati emergenti, attraverso l’individuazione di partner locali o la creazione di società estere. La responsabilità dell’export manager include sia la commercializzazione dei prodotti che la loro produzione all’estero.

– Account commerciale: Conosce e analizza le esigenze del territorio in cui opera, sviluppa il portafoglio clienti e segue tutto il processo di vendita. Mantiene le relazioni con il cliente in ottica di fidelizzazione, gestisce e consolida il network dei clienti.

Candidati mandando una mail con CV a infocsfo@gmail.com con oggetto “DGR 702” specificando il percorso che ti interessa. Sarai ricontattato per partecipare alle selezioni.

Ai candidati selezionati si offre un percorso di formazione specifica e di supporto per il reinserimento del mercato del lavoro, seguito da uno stage in azienda dai 2 ai 4 mesi con borsa di studio dai 3 ai 6 euro orari.

I corsi si svolgeranno a partire da Novembre 2013 presso le nostre strutture o quelle di enti partner nella provincia di Padova.

I progetti saranno soggetti a valutazione da parte della Regione Veneto Direzione Lavoro, pertanto l’attività è subordinata all’approvazione del progetto da parte dell’Amministrazione Regionale.